+39 045 821 0600

Tipologie di caffè

Tipologie di caffè

Un approfondimento dedicato al caffè per conoscere le sue origini e le varie differenze tra le qualità che potete degustare.

Scopri le nostre proposte di degustazioni di miscele caffè macinato, caffè in grani, caffè in capsule Caffitaly System, capsule compatibili  Nespresso .

Le selezioni di caffè in capsule Arabica, capsule Robusta, capsule decaffeinato e le selezioni di caffè in grani Arabica, caffè in grani Robusta e caffè in grani decaffeinato.

Le origini del caffè e le sue tipologie

Il caffè è una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea, parte della famiglia botanica delle Rubiaceae, con oltre 600 generi e 13.500 specie.

La parola araba "qahwa", in origine, identificava una bevanda prodotta dal succo estratto da alcuni semi che veniva consumata come liquido rosso scuro, il quale, bevuto, provocava effetti eccitanti e stimolanti, tanto da essere utilizzato anche in qualità di medicinale.

Oggi questa parola indica, in arabo, precisamente il caffè. Dal termine "qahwa" si passò alla parola turca Kahve, parola riportata poi in italiano con "caffè".

Questa derivazione è contestata da quanti sostengono che il termine caffè derivi dal nome della regione in cui questa pianta era maggiormente diffusa allo stato spontaneo, Caffa, nell'Etiopia sud-occidentale.

Leggenda sulla scoperta del caffè

Esistono molte leggende sull'origine del caffè. La più conosciuta dice che un pastore chiamato Kaldi portava a pascolare le capre in Etiopia. Un giorno queste incontrando una pianta di caffè cominciarono a mangiare le bacche e a masticare le foglie. Arrivata la notte le capre anziché dormire si misero a vagabondare con energia e vivacità mai espressa fino ad allora.

Vedendo questo il pastore ne individuò la ragione e abbrustolì i semi della pianta mangiati dal suo gregge, poi le macinò e ne fece un'infusione, ottenendo il caffè.

Sebbene all'interno del genere Coffea siano identificate e descritte oltre 100 specie, commercialmente le diverse specie di origine sono presentate come diverse varietà di caffè e le più diffuse sono l'"arabica" (Coffea arabica) e la "robusta" (Coffea canephora).

Il caffè e le specie coltivate

Le specie di caffè coltivate su grande scala sono tre (Coffeaarabica, Coffea canephora e, in minor misura, Coffea liberica). Una decina vengono coltivate localmente.

Le specie differiscono per gusto, contenuto di caffeina, e adattabilità a climi e terreni diversi da quelli di origine. Ricordiamo che tutte le specie coltivate esistono ancora, nelle zone d'origine, allo stato selvatico.

È però anche vero che sono state create artificialmente molte nuove varietà.

Il caffè Arabica

La specie che è stata usata per prima è Coffea arabica, una pianta originaria dell'Etiopia (dove il caffè viene chiamato buna), del Sudan sudorientale e del Kenya settentrionale e in seguito diffusasi nello Yemen, luogo in cui, peraltro, si ebbero le prime tracce storiche del consumo della bevanda, nel lontano 1450 tra i seguaci del sufismo.

I semi di Coffea arabica hanno un contenuto di caffeina molto inferiore a quelli delle altre specie di larga diffusione e rispetto alle altre specie è autoimpollinante, cioè autogama e inoltre predilige coltivazioni ad alta quota (tra 1000 e 2000 metri).

La coltivazione di Coffea arabica fuori dei territori d'origine è iniziata molto presto, p.es. in Indonesia nel 1699.

Il caffè Robusta

Molto coltivata oggi è Coffea robusta (o Coffea canephora, nome considerato scientificamente più corretto ma poco usato commercialmente). È una specie originaria dell'Africa tropicale, tra l'Uganda e la Guinea, molto adattabile (cresce anche a quote inferiori ai 700 metri) e perciò più economica.

La sua coltivazione è iniziata solo nell'Ottocento. È una pianta allogama, quindi richiede impollinazioni incrociate che la possono differenziare geneticamente con più facilità rispetto alla arabica.

il caffè Liberica

Tra le specie di coltura meno diffusa, la più importante è Coffea liberica, originaria della Liberia e coltivata, oltre che in Africa occidentale, soprattutto in Indonesia e nelle Filippine.

il caffè Excelsa

Nel 1903 è stata scoperta in Africa una nuova specie di alberi del caffè, battezzata con il nome di Coffea excelsa. Tuttavia, successivamente, i botanici hanno ritenuto che questa specie fosse in realtà solo una varietà di Coffea liberica.

La varietà continua a essere chiamata Excelsa da coltivatori e commerciali e viene considerata molto promettente.

Spedizioni gratuite in tutta Italia per acquisti superiori a 100€

Le spedizioni dei nostri articoli sono disponibili per Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, Palermo, Firenze, Catania, Bari, Verona, Brescia, Vicenza, Padova, Venezia, Bergamo e in tutte le altre città d'Italia.

Maggiori informazioni

Supporto online

Se non hai trovato l'articolo giusto

Ti aiutiamo rapidamente a trovarlo

Se in lista non hai trovato l'articolo giusto per il tuo elettrodomestico, non ti preoccupare abbiamo a disposizione oltre 2.000.000 di ricambi, contattaci sulla chat che trovi in fondo alla pagina e ti forniremo subito il link diretto a quello che stai cercando.

Un tecnico al tuo servizio

Inviaci marca e modello del tuo elettrodomestico un nostro tecnico lo troverà per te

WhatsApp

Potrebbe interessare

Il nostro network

| | | |